Cosa Facciamo
studio notarile, rogito, compravendita, specializzazione pratiche testamentarie

Il Notaio Paolo Trento segue con professionalità ed efficienza tutte le pratiche notarili, dal rogito di compravendita di una casa, di un ufficio, di un laboratorio o di un terreno, al mutuo per l'acquisto, dall'acquisto di un'attività alla costituzione di una società alle vidimazioni dei libri, dalle dichiarazioni di successione alla pubblicazione e stesura del testamento. 

Perchè il notaio?

Alla domanda perchè affidarsi al notaio rispondo: Il notaio svolge un compito molto importante in momenti fondamentali della vita del cittadino.

Tutela i cittadini nell'acquisto della loro prima casa. Tappa fondamentale nella vita di ognuno  tutela i cittadini che comperandosi la prima ed unica casa della vita non possono rischiare niente e vogliono che ci sia qualcuno che garantisca loro che la casa è realmente disponibile, non ha ipoteche; qualcuno, cioè, che dia certezze.

I cittadini, affidandosi al notaio sono tutelati, hanno  più sicurezza, più efficienza, meno costi, più semplificazione nei rapporti con la Pubblica Amministrazione, hanno a disposizione un professionista che risponde economicamente della solidità dei contratti che stipulano; come - per i trasferimenti immobiliari e gli atti societari – una sorta di sportello unico di grande qualificazione giuridico–fiscale e di forte garanzia morale:  in tempi così complessi e incerti non ne vale la pena?

Competenza del notaio
atti successori, atti immobiliari, compravendita di immobili, atti societari

I compiti del notaio sono molteplici:

è un pubblico ufficiale istituito per ricevere gli atti tra vivi: vendite, permute, divisioni, mutui ecc.) e di ultima volontà (cioè testamenti), attribuire loro pubblica fede, conservarli e rilasciarne copie, certificati (e cioè riassunti) ed estratti (e cioè copie parziali) (art. 1 legge not.).

L’atto redatto dal notaio è un atto pubblico, perché il notaio è autorizzato ad attribuirgli pubblica fede (perciò è un pubblico ufficiale); e come tale ha una particolare efficacia legale: quello che il notaio attesta nell’atto notarile (esempio: che ha letto l’atto davanti alle parti, o che una persona ha fatto o ha sottoscritto una dichiarazione davanti a lui) fa piena prova (cioè deve essere considerato vero, anche dal giudice), salvo che sia accertato il reato di falso.